A CURA DELLA CONFRATERNITA DEI CIUSI E DEI GOBJ

CORTEO STORICO

Ogni anno, più di 500 figuranti in costume danno vita ad uno dei momenti più magici delle Feste Vigiliane, il tradizionale ed attesissimo Corteo Storico.

L’EMOZIONE DELLA SFILATA

La sfilata dei figuranti in sfarzosi abiti realizzati in broccato e velluto ripercorre la storia del Trentino e delle sue Valli. Parte dal Castello del Buonconsiglio, sede per più di 500 anni del governo principesco, e raggiunge Piazza Duomo attraversando le principali vie del centro storico sotto gli occhi estasiati degli spettatori, che, per una serata, come in una macchina del tempo, vengono riportati indietro nei secoli. Dame e cavalieri, supportati da un popolo di cortigiani e contadini ci riportano nell’immaginario di un’epoca rinascimentale, testimonianza fedele di vita ai tempi del principe Bernardo Clesio.

100 costumi della tradizione trentina
4000 mq di stoffe pregiate e velluti
Più di 500 figuranti in costume
DAL 1300 AD OGGI

RIEVOCAZIONI DEL PASSATO

Uno dei momenti più attesi delle Feste Vigiliane è da sempre il Corteo Storico, la popolarità che la manifestazione ha raggiunto è in gran parte dovuta alla minuziosa e fedele ricostruzione dei costumi, frutto di una ricerca storica ispiratasi ai famosi affreschi del ciclo dei mesi della Torre dell’Aquila del Castello del Buonconsiglio. Tra i costumi indossati dai figuranti, spiccano in particolar modo per presenza scenica quelli dei nobili con le loro stoffe pregiate, creati fin dalle prime edizioni delle Feste Vigiliane dalla costumista Chiara Defant. La cura e la ricerca con cui sono stati confezionati gli abiti e gli accessori ci raccontano e ci fanno comprendere le usanze e la quotidianità dei nobili, così come per i contadini nel principato vescovile di Trento del 1300.

VIAGGIO NELLA STORIA

LA TORRE DELL’AQUILA

Nella Torre dell’Aquila del Castello di Buonconsiglio a Trento si conserva un capolavoro del gotico internazionale: il ciclo dei Mesi del maestro Venceslao. Un prezioso documento visivo, uno scatto fotografico sul passato, per capire com'era la vita cortese e contadina alla fine del Trecento nel territorio trentino. Gli affreschi, raffiguranti i mesi dell’anno e le attività tipiche di ogni stagione, sono una ricca fonte per la realizzazione di tutti i costumi del Corteo Storico e di più fruttuosa ispirazione, sono stati i mesi di gennaio, febbraio, maggio, giugno e settembre. Nell’esecuzione di abiti così importanti, dei quali alcuni sono stati riprodotti fedelmente ed altri rielaborati, ha richiesto una particolare cura la scelta dei tessuti. Tra evoluzione di gusti e mutamento di mode, tra disegni rinascimentali o tipicamente medievali, si doveva fare attenzione ai tipi di decoro, alle geometrie ed ai disegni delle stoffe stesse, scegliendo un tipo di tessitura il più possibile simile a quella medievale.

PARTNER

Slider naviga a sinistra
Slider naviga a destra

SEGUICI

Contattaci

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Telefono: 0461 329143

Dove siamo: Via Bronzetti, 21 38122 Trento


© Proloco Centro storico Trento
Made by OGP.